Viaggi in Islanda

Islanda – Aurora Boreale, la danza degli dei – FEBBRAIO 2018

L’origine dell’aurora si trova a 150 milioni di km dalla Terra, cioè sul Sole. Il fenomeno è causato dall’interazione di particelle cariche, di origine solare (vento solare), con la ionosfera terrestre. In antichità i norreni credevano che fossero le valchirie, con le loro splendenti armature, mentre cavalcavano nel cielo a creare l’aurora boreale. Nel periodo invernale, quando in Islanda le notti sono buie e i cieli tersi, si possono osservare alcune delle più belle manifestazioni di questo fenomeno. Un viaggio per scoprire un aspetto dell’isola poco conosciuto, quello invernale, ma non meno suggestivo.

Programma:

1° giorno: Keflavik – Reykjavik
Arrivo all’aeroporto di Keflavík nel pomeriggio. Trasferimento a Reykjavik in Guesthouse e pernottamento.

2° giorno: Reykjavik -Thingvellir – Geysir – Gullfoss – Hella
Iniziamo il nostro viaggio con l’ escursione nota come “Golden Circle”  dove possiamo ammirare la frattura della dorsale oceanica emersa e la  prima forma di parlamento europeo nel parco naturale di Thingvellir, i geyser di Geysir e le acque dorate della cascata di Gullfoss. Pernottamento nella cittadina di Hella, il nucleo abitato più vicino all’enorme vulcano Hekla.

3° giorno: Hella – Seljalandsfoss – Skogafoss – Vik – Kirkjubæjaklaustur
Da Hella ci spostiamo in direzione est e lungo il tragitto ci fermiamo ad ammirare le cascate di Seljalandfoss e Skógarfoss. Ci fermiamo alla meravigliosa spiaggia di sabbia nera di Reynisdrangar e al caratteristico villaggio di Vík. Proseguiamo fino a Kirkjubæjaklaustur dove trascorriamo la notte in chalet.

4° giorno: Kirkjubæjaklaustur – Skaftafell – Svartifoss – Jokulsarlon – Hofn
Riprendiamo il nostro viaggio costeggiando per tutta la giornata lo sconfinato ghiacciaio Vatnajökull. Sosta al parco Nazionale di Skaftafell dove con una breve camminata raggiungiamo la cascata Svartifoss  per ammirare gli imponenti basalti colonnari che ne costituiscono il salto.  Arrivati a Jökulsárlón abbiamo tutto il tempo per godere del suggestivo scenario  creato dagli innumerevoli icebergs che si staccano dal fronte del ghiacciaio. In serata, se le condizioni meteo lo consentono, possiamo tornare alla Laguna per ammirarla con le magiche luci del nord.

5°giorno: Hofn – Djupivogur – Hofn
Giornata dedicata all’esplorazione dei fiordi dell’Est. Visitiamo Djupivogur caratteristico paesino di pescatori e percorriamo il fiordo di Berufjordur, lungo circa 20 km. Questa caratteristica insenatura si è formata per erosione glaciale quando il livello dei mari era più basso di quello odierno.

6° giorno: Hofn – Jokulsarlon – Vik
In giornata torniamo verso Reykjavík, lungo il tragitto ci fermiamo ad esplorare delle lagune glaciali nell’area di Jokulsarlon, che anche se meno famose sono di certo non meno affascinanti. Sulla strada ci fermiamo a Vik per trascorrere la notte.

7° giorno: Vik – Penisola di Reykjanes – Reykjavik
Dopo aver visitato il promontorio di Dyrholaey ci dirigiamo verso Reykjavik. Lungo la penisola di Reykjanes ci fermiamo per visitare il lago Kleifarvatn e l’area geotermica di Krisuvik. Arriviamo in città nel tardo pomeriggio, per chi lo desidera bagno termale in una delle storiche piscine di Reykjavik. Pernottamento in città.

8° giorno: Reykjavik
Abbiamo tutta la giornata a disposizione per conoscere meglio la città di Reykjavík, una città incredibilmente viva sia culturalmente che socialmente.

9° giorno: Reykjavik -Keflavik
Trasferimento all’aeroporto di Keflavìk e partenza.

Date 2018:  dal 9 Febbraio al 17 Febbraio e dal 17 Febbraio al 25 Febbraio

Costo: 1750 + volo

La quota include:

pernottamenti in guesthouse o chalet
Trasferimento da e per l’aeroporto di Keflavik (Flybus)
Trasporto per tutta la durata del viaggio
Guida geologo Slow-trekking
cene cucinate dalle guide eccetto quelle nelle giornate a Reykjavik

colazioni

Le quota non include:

Volo aereo: quotazione su richiesta
Pasti non menzionati ne “La quota comprende”
Ingresso in piscina a Reykjavik
Assicurazione medico/bagaglio/annullamento obbligatoria
Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota include”

Le foto di questo viaggio sono state gentilmente concesse dal nostro amico Runólfur Hauksson

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travelteam di Verona


Islanda – Workshop fotografico – MARZO-APRILE 2018

IMG_5851Se lʼIslanda è uno dei paesi più affascinanti da ammirare, lʼimmensità dei suoi spazi lo rende uno spettacolo tra i più difficili da fotografare: catturarne atmosfera ed intensità in un unico fotogramma è una vera sfida per fotografi di qualsiasi livello tecnico. Il viaggio fotografico è aperto a tutti gli amanti della fotografia, sia principianti che amatori che hanno raccolto competenze tecniche frammentarie.
Per immergerci completamente nel fascino di questo lembo di terra in mezzo allʼoceano, abbiamo scelto di proporlo nel mese di Marzo, per unire alla visione delle aurore boreali le migliori condizioni di luce per la fotografia diurna.
Tutto il tour sarà accompagnato dalle spiegazioni del nostro geologo che ci svelerà lʼorigine delle meraviglie della natura che ci troveremo a fotografare, poichè solo la piena consapevolezza di ciò che ci sarà di fronte potrà aiutarci a portare a termine questo viaggio fotografico.
La sera, aspettando lʼaurora boreale, si potranno inoltre approfondire aspetti tecnici della fase di ripresa e postproduzione, visionare le immagini raccolte durante la giornata, sviluppare e far maturare lʼapproccio istintivo che caratterizza lo stile di ciascuno di noi nella ricerca della propria interpretazione di quest’isola. Obbiettivo del viaggio sarà infatti lo sviluppo di un progetto personale; alla fine del viaggio tutti i progetti saranno riassunti in un fotolibro che diverrà ricordo concreto di un’esperienza indimenticabile, palesando le diverse sensibilità e i punti di vista di ogni viaggiatore.

Sonia Santagostino:
Sonia Santgostino“Sonia Santagostino: fotografa professionista innamorata di quest’isola, per la sua terza volta in Islanda. Le sue foto sono state esposte nella sua mostra personale “Islanda, la rinascita dell’uomo nella natura” presso la Feltrinelli di Via Manzoni a Milano e raccolte nel libro omonimo edito da Art Side.
Nel 2012 inizia a collaborare con Slow-Trekking partecipando ai viaggi in Islanda dove porta con se le sue conoscenze fotografiche da condividere con gli altri partecipanti. Innamorata  di questa terra e della sua incredibile natura accompagna i viaggiatori attraverso un percorso che va dalla scelta dell’inquadratura migliore sul campo, al ritocco dello scatto a fine giornata.”
http://www.onstagestudio.photo

 

Programma:

1° giorno: Keflavik – Reykjavik
Arrivo all’aeroporto di Keflavík nel pomeriggio. Trasferimento a Reykjavik in Guesthouse e pernottamento.

2° giorno: Reykjavik -Thingvellir – Geysir – Gullfoss – Hella
Iniziamo il nostro viaggio con l’ escursione nota come “Golden Circle”  dove possiamo ammirare la frattura della dorsale oceanica emersa e la  prima forma di parlamento europeo nel parco naturale di Thingvellir, i geyser di Geysir e le acque dorate della cascata di Gullfoss. Pernottamento nella cittadina di Hella, il nucleo abitato più vicino all’enorme vulcano Hekla.

3° giorno:  Hella – Seljalandsfoss – Skogafoss – Vik – Kirkjubæjaklaustur
Da Hella ci spostiamo in direzione est e lungo il tragitto ci fermiamo ad ammirare le cascate di Seljalandfoss e Skógarfoss. Ci fermiamo alla meravigliosa spiaggia di sabbia nera di Reynisdrangar e al caratteristico villaggio di Vík. Proseguiamo fino a Kirkjubæjaklaustur dove trascorriamo la notte in chalet.

4° giorno: Kirkjubæjaklaustur – Skaftafell – Svartifoss – Jokulsarlon – Hofn
Riprendiamo il nostro viaggio costeggiando per tutta la giornata lo sconfinato ghiacciaio Vatnajökull. Sosta al parco Nazionale di Skaftafell dove con una breve camminata raggiungiamo la cascata Svartifoss  per ammirare gli imponenti basalti colonnari che ne costituiscono il salto.  Arrivati a Jökulsárlón abbiamo tutto il tempo per godere del suggestivo scenario  creato dagli innumerevoli icebergs che si staccano dal fronte del ghiacciaio. In serata, se le condizioni meteo lo consentono, possiamo tornare alla Laguna per ammirarla con le magiche luci del nord.

5°giorno: Hofn – Djupivogur – Hofn
Giornata dedicata all’esplorazione dei fiordi dell’Est. Visitiamo Djupivogur caratteristico paesino di pescatori e percorriamo il fiordo di Berufjordur, lungo circa 20 km. Questa caratteristica insenatura si è formata per erosione glaciale quando il livello dei mari era più basso di quello odierno.

6° giorno: Hofn – Jokulsarlon – Vik
In giornata torniamo verso Reykjavík, lungo il tragitto ci fermiamo ad esplorare delle lagune glaciali nell’area di Jokulsarlon, che anche se meno famose sono di certo non meno affascinanti. Sulla strada ci fermiamo a Vik, paesino famoso per le vicine spiagge di sabbia nera e le caratteristiche formazioni geologiche, per trascorrere la notte.

7° giorno: Vik – Penisola di Reykjanes – Reykjavik
Dopo aver visitato il promontorio di Dyrholaey ci dirigiamo verso Reykjavik. Lungo la penisola di Reykjanes ci fermiamo per visitare il lago Kleifarvatn e l’area geotermica di Krisuvik. Arriviamo in città nel tardo pomeriggio, per chi lo desidera bagno termale in una delle storiche piscine di Reykjavik. Pernottamento in città.

8° giorno: Reykjavik
Abbiamo tutta la giornata a disposizione per conoscere meglio la città di Reykjavík, una città incredibilmente viva sia culturalmente che socialmente.

9° giorno: Reykjavik -Keflavik
Trasferimento all’aeroporto di Keflavìk e partenza.

Date 2018: dal 31 Marzo al 8 Aprile

Costo: 2150 + volo

La quota include:

Pernottamenti in guesthouse
Trasferimento da e per l’aeroporto di Keflavik (Flybus)
Trasporto per tutta la durata del viaggio
Una fotografa professionista
Guida geologo Slow-trekking
5 cene cucinate dalle guide 

Le quota non include:

Volo aereo
Pasti non menzionati
Ingresso alla Laguna Blu
Assicurazione medico/bagaglio/annullamento obbligatoria
Libro fotografico con le migliori foto scattate durante il workshop (facoltativo)
Tutto quanto non espressamente indicato ne “la quota include”

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travelteam di Verona


Islanda – Viaggio naturalistico e geologico: traversata centrale – LUGLIO/AGOSTO/SETTEMBRE 2018

Per chi vuole vedere e conoscere l’Islanda nella sua primordiale bellezza. Un viaggio senza difficoltà tecniche che comunque ci permette di raggiungere il cuore pulsante dell’isola. Con brevi e facili escursioni giornaliere un geologo ci accompagna dalla costa all’interno in un susseguirsi di scenari mozzafiato.

Programma

1° giorno: Keflavik – Reykjavik
Arrivo all’aeroporto di Keflavik e trasferimento in Guesthouse.

2° giorno: Reykjavik
Abbiamo tutta la giornata a disposizione per conoscere meglio la città di Reykjavik, una città incredibilmente viva sia culturalmente che socialmente. Nel pomeriggio per chi lo desidera bagno termale in una delle storiche sue piscine. 

3°giorno: Reykjavik – Thingvellir – Geysir – Gullfoss – Kerlingarfjoll
Iniziamo il nostro viaggio con l’escursione nota come “Golden Circle”, dove possiamo ammirare la frattura della dorsale oceanica emersa e la prima forma di parlamento europeo nel parco naturale di Thingvellir, i geyser di Geysir e le acque dorate della cascata di Gullfoss. Da qui imbocchiamo la nota pista di Kjolur fino a raggiungere le colorate montagne dell’area geotermale di Kerlingarfjoll.

4°giorno: Kerlingarfjoll – Hveravellir – Akureyri – Husavik
Dopo una breve e semplice escursione per vedere alcune interessanti formazioni geologiche ci dirigiamo verso le sorgenti calde di Hveravellir. Per chi lo desidera è possibile effettuare un bagno caldo nella vasca all’aperto vicino al rifugio. Successivamente raggiungiamo l’Eyjafjordur dove sorge la seconda città del paese: Akureyri. Dopo una visita alla città riprendiamo il nostro viaggio in direzione Husavik, lungo la strada incontriamo la caratteristica cascata di Godafoss che deve il suo nome ad un’interessante leggenda.

5° giorno:  Husavik Area del lago Myvatn – Husavik
Oggi dedichiamo la giornata all’esplorazione dell’area del lago Myvatn,  con una visita all’area geotermale di Namaskard, caratterizzata dalla presenza di pozze di fango bollente, fumarole e depositi di svariati minerali come zolfo, magnesio, caolino, ferro. Si prosegue la visita alla caldera del vulcano Krafla e al cratere esplosivo Viti (inferno) riempito da un laghetto di acqua che assume un colore blu cobalto con le giuste condizioni di luce. In serata torniamo Husavik dove pernottiamo.

6° giorno: Husavik – Asbyrgi – Dettifoss – Egilsstadir 
Mattinata dedicata al Whale Watching (facoltativo) in uno dei luoghi preferenziali per l’osservazione di questi mammiferi. Nel pomeriggio ci dirigiamo verso est fino al parco nazionale di Asbyrgi, celebre per il suo canyon. Procediamo poi in direzione sud fino a giungere all’imponente cascata di Dettifoss, che detiene il primato per la maggior portata d’acqua in Europa. In serata arriviamo Egilsstadir dove pernottiamo.

7° giorno: Egilsstadir – Djupivogur – Hofn
Giornata dedicata alla scoperta dei fiordi dell’Est, antiche valli glaciali ora colmate dall’acqua. Dopo aver attraversato la splendida valle dell’Oxi raggiungiamo Djupivogur, caratteristico villaggio di pescatori. Nel pomeriggio arriviamo a Hofn. 

8° giorno:  Hofn – Jokulsarlon – Parco Nazionale di Skaftafell – Vik
Il nostro viaggio prosegue lungo la costa in direzione est al cospetto di innumerevoli lingue glaciali. Arrivati alla laguna glaciale di Jokulsarlon abbiamo tempo per un’escursione (facoltativa) attraverso gli iceberg con un mezzo anfibio. Nel pomeriggio arriviamo al parco naturale di Skaftafell, qui possiamo ammirare la celebre cascata di Svartifoss, nota per i perfetti basalti colonnari che ne costituiscono il salto e una delle lingue glaciali dello sconfinato ghiacciaio Vatnajokull. Ci fermiamo a dormire a Vik, caratteristico paesino vicino al mare, famoso per le spiagge di sabbia nera e le particolari formazioni geologiche. 

9° giorno: Vik – Reykjavik 
Di ritorno verso Reykjavik non possiamo mancare una visita alle scogliere di Dyrhólaey, luogo di riproduzione dei celebri puffin, un vero paradiso per il “birdwatching”. Dopo aver visitato le splendide cascate di Skogafoss e di Seljalandsfoss arriviamo a Reykjavik.

10° giorno: Reykjavik – Keflavik
Trasferimento all’aeroporto di Keflavík e partenza.

Date 2018: dal 10 luglio al 19 luglio,

dal 1 agosto al 10 agosto e dall’11 agosto al 20 agosto,

dal 22 agosto al 31 agosto e dal 2 settembre al 11 settembre

Costi: 2150 euro + volo

Per meno di 5 persone quotazione su richiesta

La quota include:

Guida slow-trekking geologo/naturalista esperta dell’itinerario 
Trasporto per tutta la durata del viaggio
Alloggio, per tutta la permanenza, in guesthouse e rifugio
Tutte le cene cucinate dalle nostre guide tranne nei giorni a Reykjavík
Carburante
Trasferimento da e per l’aeroporto

La quota non include:

Volo aereo: quotazione su richiesta
Assicurazione medico/bagaglio e annullamento obbligatoria
Ingresso nei musei
Pranzi
Le cene e i pranzi in città a Reykjavík
Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota include”

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travelteam di Verona


Islanda – Trekking Thorsmörk-Landmannalaugar e costa Sud – LUGLIO/AGOSTO 2018

Questo trekking è considerato uno degli itinerari escursionistici più belli al mondo. Con i suoi 55  km di sviluppo ci dà la possibilità di attraversare una delle aree più remote e selvagge d’Islanda. L’itinerario si snoda attraverso montagne che sembrano dipinte ad olio, terreni ancora fumanti che testimoniano la vitalità di questa giovane isola, ghiacciai dagli enormi seracchi e sorgenti termali in cui ritemprarsi. Una volta terminata questa fantastica avventura della durata di 4 giorni, torniamo a Reykjavik.  Da qui ripartiamo verso sud, dove dal paesaggio primordiale dell’entroterra si passa ai verdi pascoli e alle nere scogliere basaltiche a picco sul mare della costa.  Un geologo ci accompagna per tutta la durata del viaggio illustrandoci e “raccontandoci” le bellezze naturali che rendono questa terra così unica al mondo.

Programma del viaggio:

1°giorno: Keflavik – Reykjavik 
Arrivo in Islanda all’aeroporto di Keflavik, trasferimento nei pressi di Reykjavik in Guesthouse e pernottamento.

2°giorno: Reykjavik – Thorsmork
Mattinata dedicata interamente alla visita di Reykjavík e alla scoperta di una città incredibilmente viva sia culturalmente che socialmente. Nel pomeriggio partenza con bus di linea per Thorsmork, verde vallata situata tra ghiacciai Tindfjallajokull e Eyjafjallajokull e punto di partenza del nostro trekking.

3°-4°– 5°giorno: Thorsmork – Emstur – Alfavatn- Landmannalaugar
Trekking da Thorsmork a Landmannalaugar. Dalla verde vallata di Thorsmork ha inizio questo affascinante cammino che si snoda per circa 55 km attraverso montagne dai molteplici colori, ghiacciai, e vaste aree desertiche fino ad arrivare alle famose sorgenti termali di  Landmannalaugar. Si tratta di un itinerario di difficoltà medio/facile ed è stato suddiviso in 3 tappe di circa 18-20 km ciascuna.

6°giorno: Landmannalaugar – Reykjavik
Mattina dedicata ad un’escursione per esplorare l’area geotermale di Landmannalaugar, con i suoi molteplici fenomeni geologici e i suoi incredibili colori. Nel pomeriggio prendiamo l’autobus di linea per ritornare a Reykjavik dove passiamo la notte.

7°giorno: Reykjavik – Golden Circle – Vik 
In mattinata partiamo per l’escursione nota come “Golden Circle” in cui possiamo ammirare la frattura della dorsale oceanica emersa e la prima forma di parlamento europeo nel parco naturale di Thingvellir, i geyser di Geysir e le acque dorate della cascata di Gullfoss. Dopo aver visitato la celebre cascata di Skogafoss nel pomeriggio raggiungiamo il caratteristico paesino di Vik dove pernottiamo.

8°giorno: Vik – Parco nazionale di Skaftafell – Jokulsarlon – Thagkil
Dopo la prima colazione ci dirigiamo verso est. Visitiamo il Parco Nazionale di Skaftafell dove con una breve escursione è possibile ammirare l’affascinante cascata Svartifoss. Da lì si arriva alla Laguna Glaciale di Jökulsárlón, dove i grandi icebergs staccatisi dal fronte del ghiacciaio Vatnajokull raggiungono direttamente il mare. Tornando indietro prendiamo una suggestiva pista che ci porta a Thagkil, incantevole vallata scavata nelle ceneri prodotte dalle innumerevoli eruzioni del vulcano Katla.

9°giorno: Thagkil – Reykjavik
Ritorno a Reykjavík. Sulla strada ci fermiamo alla meravigliosa spiaggia di sabbia nera di Reynisdrangar e alla suggestiva penisola di Dyrhólaey, luogo di nidificazione delle Pulcinella di Mare e paradiso del birdwatching.

10° giorno: Keflavik – Reykjavik
Trasferimento all’aeroporto di Keflavík e partenza

Date 2017: dal 20 luglio al 29 luglio e dal 22 agosto al 31 agosto

Costi: 1950 euro + volo

Per meno di 4 persone quotazione su richiesta

La quota comprende:

Trasporto con bus di linea e mezzi privati per tutta la durata del tour
Trasferimento con flybus dall’aeroporto di Keflavik a Reykjavik e viceversa
Alloggi: Guesthouse, Ostelli e rifugi o tenda durante i giorni del trekking 
cene cucinate dalle guide
Colazioni
Carburante
Guida slow-trekking geologo/naturalista italiano (una guida ogni 4/6 partecipanti)

La quota non comprende:

Volo aereo: quotazione su richiesta
Tutti i pasti non menzionati ne “La quota comprende”
Cene in città a Reykjavik
Pranzi 
Assicurazione medico/bagaglio e annullamento obbligatoria
Tutto quello non espressamente indicato ne “La quota comprende”

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travelteam di Verona


Islanda – Terra di ghiaccio e fuoco in MOUNTAINBIKE – LUGLIO 2018

Sprengisandur

Programma:

1°giorno: Arrivo a Reykjavik e trasferimento in GH o Ostello.

2°giorno: Prima tappa, usciamo dal centro abitato di Reykjavik in mattinata e incominciamo a pedalare in direzione del parco nazionale di Thingvellir, luogo di grande importanza storica e geologica. Dopo 70/80 Km in sella giungiamo al campeggio attrezzato di Geysir, dove trascorriamo la notte. Il campeggio è situato a poche centinaia di metri dal famosissimo Geysir e dal geyser Strokkur, sempre in attività. La prima tappa è prevalentemente su asfalto.

3°giorno: Partiamo in bicicletta e dopo 6 Km raggiungiamo la cascata di Gulfoss, dove effettuiamo una sosta per ammirarne la maestosità. Dopo pochi chilometri dalla cascata inizia la vera avventura, lo sterrato della mitica pista F35, conosciuta anche come Kjolur. Dopo 85 Km impegnativi, arriviamo alle sorprendenti montagne colorate di Kerlingarfjoll, dove pernottiamo.

4°giorno: Da Kerlingarfjoll incominciamo a pedalare per ritornare sulla F35, ci spostiamo in direzione nord fino all’area geotermale di Hveravellir, 40 Km circa. Qui possiamo fare un ritemprante bagno nelle sorgenti termali naturali e visitare l’area geotermale. Pernottiamo in campeggio attrezzato in questo magico luogo.

5°giorno: Saliamo in bicicletta per compiere l’ultimo tratto che ci porterà ad incrociare la ring road N1, dopo circa 80 Km. Con i nostri mezzi 4×4 raggiungiamo la capitale del nord Akureyri, dove pernottiamo.

6°giorno: Giornata senza bici. Con le nostre jeep raggiungiamo Husavik splendido paese di pescatori, capitale del whale watching, dove è possibile fare un’ uscita in barca, per avvistare le balene (durata 3h). Nel pomeriggio esploriamo l’area del lago Myvatn e delle sorgenti geotermali di Namaskard. In serata ritorniamo ad Akureyri.

7°giorno: In bicicletta ci dirigiamo in direzione sud, dopo pochi chilometri di asfalto, iniziamo a percorrere la leggendaria pista F26 nota anche come Sprengisandur, dopo circa 80 km raggiungiamo il rifugio di Laugarfell, dove nel mezzo del deserto Islandese ci attende una pozza naturale calda, di origine geotermale.

8°giorno: Da Laugarfell in sella alle nostre mtb continua lo spostamento verso la costa sud, sempre percorrendo la F26, dopo circa 80 km e qualche impegnativo guado, individuiamo una zona favorevole per disporre il nostro campo tendato. Campo libero.

9°giorno: Smontate le tende ripartiamo in bicicletta, per raggiungere in tarda serata le fiabesche “montagne colorate” di Landmannalaugar. Ad attenderci un’altra delle meraviglie d’Islanda: le sorgenti calde di Landmannalaugar, dove potremo riposarci dalle fatiche della traversata centrale. Campeggio attrezzato.

10°giorno: Da Landmannalaugar la mattina presto si parte in bici per percorrere una delle piste più belle dell’isola: la F208, che con i suoi numerosi guadi renderà ancora più avventuroso lo spostamento sulla costa sud. Giunti sulla ring road, carichiamo le bici sulle jeep e facciamo rientro a Reykjavik, dove giungiamo in tarda serata. Pernottamento in GH o ostello.

11°giorno: giornata libera dedicata alla visita di Reykjavik

12°giorno: partenza per l’Italia

Date: su richiesta per gruppi pre-costituiti

Costo: chiedi un preventivo 

La quota include:

Guida geologo esperta dell’Itinerario + seconda guida slow-trekking
Tende quattro posti fornite dall’organizzazione.
Trasporto e carburante compreso trasferimento da e per l’aeroporto
6 notti in GH o ostello
5 notti in tenda (tende fornite dall’organizzazione)
Colazioni, pranzi al sacco e cene cucinate dalle nostre guide, escluso nei giorni a Reykjavik e Akureyri
Jeep land rover defender (con carrello bagagli – le bici per eventuali spostamenti saranno trasportate sul tetto)

La quota non include:

Volo aereo
Pranzi e cene nei giorni a Reykjavik
Tutto quello non menzionato nella “quota include”
Escursione Whale Watching
Bevande


Islanda – Fiordi dell’Ovest, sulle tracce della volpe artica – LUGLIO/AGOSTO 2018

slow-trekkingUn viaggio in una regione selvaggia e poco conosciuta d’Islanda. La parte più antica di questa giovane isola è stata modellata dall’erosione dei ghiacci che ha creato l’innumerevole moltitudine di fiordi che la solcano. In quest’area poco toccata dal turismo la natura regna sovrana e gli uomini per sopravvivere hanno dovuto adattarsi ai suoi ritmi e vivere in sintonia con essa. Villaggi di pescatori, strade a picco sull’oceano, sorgenti termali e incontri fortuiti con la schiva volpe artica rendono questo viaggio un’esperienza emozionante in luoghi remoti e silenziosi.

Programma:

1° giorno: Keflavik – Reykjavik
Arrivo all’aeroporto di Keflavik, trasferimento in guesthouse.

2° giorno: Reykjavik – Borgarnes – Hraunafossar – Barnafoss – Stykkisholmur
Iniziamo il nostro viaggio  dirigendoci verso Nord, raggiungendo Reykholt, pittoresca cittadina dove è situato il centro studi medievali Snorrstoffa, dedicato al famoso storico del Medioevo islandese, Snorri Sturluson. Successivamente, nei dintorni di Husafell visitiamo le cascate Hraunfossar e Barnafoss, per giungere nel pomeriggio a Stykkisholmur, grazioso paesino sulle sponde del Breidafjordur .

3° giorno: Stykkisholmur – penisola di Snaefellsness – Stykkisholmur
Percorriamo la pittoresca penisola di Snaefellsnes, su cui svetta l’imponente vulcano Snaefell, dal quale Jules Verne ha fatto iniziare il suo “Viaggio al centro della terra”. Lungo la strada possiamo ammirare Kirkjufell celebre montagna che deve il suo nome al profilo che ricorda una chiesa. Torniamo a Stykkisholmur dove pernottiamo.

4° giorno: Stykkisholmur – Latrabjarg – Breidavik
Oggi ci spostiamo verso Nord Ovest fino a raggiungere il punto più ad Ovest di tutta l’Europa. Lungo la strada possiamo ammirare la montagna di Helgafell, sacra per i cultori del dio Thor e sede del primo parlamento islandese. Attraverso paesini di pescatori e costeggiando caratteristiche scogliere e selvagge spiagge deserte raggiungiamo Breidavik dove pernottiamo.

5° giorno: Breidavik – Dynjandi – Thingeyri  – Isafjordur
Continuiamo a costeggiare i fiordi su una strada molto panoramica lungo la quale incontriamo la celebre cascata di Dynjandi. Proseguiamo il nostro viaggio fino Thingeyri, un tempo principale centro commerciale dei fiordi dell’Ovest. Da qui raggiungiamo Isafjordur, caratteristica cittadina con edifici risalenti al XVIII secolo. 

6° giorno: Isafjordur 
Giornata dedicata all’esplorazione dell’area di Isafjordur con camminate per osservare gli incantevoli paesaggi della zona. Visita alla piccola comunità di pescatori di Sudureyri, villaggio situato all’estremità del Sugandafjordur.

giorno: Isafjordur – Sudavik – Nordurfjordur
A Sudavik visitiamo il centro per la tutela della volpe artica e annesso museo.  La strada continua seguendo la morfologia del paesaggio e davanti a noi si aprono suggestivi scenari e una vista spettacolare sulle lingue del ghiacciaio Drangajokull. 

 8° giorno: Nordfjordur 
Escursione a piedi per visitare l’area di Nordfjordur. Durante la giornata abbiamo tempo di rilassarci nella piscina geotermale di Krossnes che si affaccia direttamente sulle spiagge nere dell’oceano.

9° giorno: Nordfjordur – Djupavik – Drangsnes – Holmavik
Partiamo da Nordfjordur lungo una strada spettacolare a picco sull’oceano. Ci fermiamo a Djupavik paesino dove un tempo era in attività una zona di lavorazione del pesce, importante attività per l’economia locale. A Drangesnes troviamo il tempo di un bagno ristoratore nelle vasche di acqua calda in riva al mare. Nel pomeriggio arriviamo ad Holmavik dove pernottiamo.

10° giorno: Holmavik – Hvitserkur – Glaumbaer – Varmahlid
Da Holmavik ci dirigiamo verso Hvitserkur dove sorge il celebre faraglione che modellato dagli agenti atmosferici ricorda la forma di un animale preistorico intento ad abbeverarsi in mare. In seguito ci fermino a visitare il villaggio/museo di Glaumbaer, con le sue case di torba risalenti al VIII secolo. Ci fermiamo a Varmahlid per pernottare.

11° giorno: Varmahlid – Pista di Kjolur – Kerlingarfjoll
Oggi  percorriamo la nota pista di Kjolurche attraversa da Nord a Sud il centro dell’isoala. Ci fermiamo nell’ara geotermale di Hveravellir località nota per le sue sorgenti di acqua calda e vapore e le piscine all’aperto. Riprendiamo la pista fino a raggiungere le colorate montagne di Kerlingarfjoll.

 12° giorno: Kerlingarfjoll – Golden circle – Reykjavik
Da Kerlingarfjoll partiamo per l’escursione nota come come “Golden Circle”, dove possiamo ammirare la frattura della dorsale oceanica emersa e la prima forma di parlamento europeo nel parco naturale di Thingvellir, i geyser di Geysir e le acque dorate della cascata di Gullfoss. Rientro in città a Reykjavik.

13° giorno: Reykjavik – Keflavik
Trasferimento all’aeroporto di Keflavík e partenza.

Date: da definirsi per gruppi già pre-costituiti

Costi: chiedi un preventivo

La quota include:

Trasferimento da e per l’aeroporto con Flybus
Trasporto per tutta la durata del viaggio
Assicurazione medico/bagaglio obbligatoria
Alloggio, per tutta la permanenza, in guesthouse e rifugio
Tutte le cene cucinate dalle nostre guide tranne nei giorni a Reykjavík
Carburante
Guida slow-trekking geologo/naturalista 

La quota non include:
Volo aereo: quotazione su richiesta
Assicurazione medico/bagaglio e annullamento obbligatoria

Ingresso nei musei
Pranzi
Le cene e i pranzi in città a Reykjavík
Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota include”

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travelteam di Verona

 


Islanda – Solo trekking: da Thorsmork a Landmannalaugar 2018

slow_ponte_copertinaUn viaggio per gli appassionati del trekking lungo uno degli itinerari escursionistici più famosi al mondo. I cinquantacinque km di cammino suddivisi in 3 tappe ci portano dai verdi paesaggi della costa  agli “infernali” scenari vulcanici dell’interno dell’isola.  Un geologo esperto del percorso ci illustra e racconta le caratteristiche di questa terra primordiale.

Programma del viaggio:

1°giorno: Keflavik – Reykjavik
Arrivo in Islanda all’aeroporto di Keflavik, trasferimento con Flybus a Reykjavik in Guesthouse e pernottamento.

2°giorno: Reykjavik – Thorsmork
Mattinata dedicata interamente alla visita di Reykjavík e alla scoperta di una città incredibilmente viva sia culturalmente che socialmente. Nel pomeriggio partenza con bus di linea per Thorsmork, incantata vallata e punto di partenza del trekking.

3°-4°– 5°giorno:  Thorsmork – Emstrur  – Alfavatn – Landmannalaugar
Trekking da Thorsmork a Landmannalaugar. Oggi  ha inizio questo affascinante cammino che si snoda per circa 55 km attraverso montagne dai molteplici colori, ghiacciai, sorgenti termali e vaste aree desertiche fino ad arrivare alle famosi sorgenti termali di Landmannalaugar. Si tratta di un itinerario di difficoltà medio/facile ed è stato suddiviso in 3 tappe di circa 18-20 km ciascuna. 

giorno: Landmannalaugar – Reykjavik
Mattinata dedicata all’esplorazione dell’area geotermale di Landmannalaugar. Con un’escursione visitiamo alcuni dei luoghi più caratteristici di questa incredibile vallata. Nel pomeriggio con bus di linea torniamo in città a Reykjavik in tempo per passare una piacevole serata in qualche locale tipico.

7°giorno: Reykjavik – Keflavik
Trasferimento con Flybus in aeroporto e rientro in Italia

Date: date su richiesta per gruppi pre-costituiti

Costi: 1250 euro + volo

Quota per minimo 5 partecipanti, per gruppi più piccoli chiedi un preventivo

La quota include:

Trasporto con bus di linea 
Alloggio per tutta la permanenza, 2 notti in ostello a Reykjavik, una notte in rifugio a Thorsmork, 3 notti in tenda durante i trekking
Colazioni.
Tutte le cene cucinate dalle guide tranne quella della prima e dell’ultima sera a ReykjavÍk
Guida slow-trekking geologo/naturalista italiano (una guida ogni 4/6 partecipanti)

La quota non include:

Volo aereo: quotazione su richiesta
Pranzi al sacco
Assicurazione medico/bagaglio e annullamento obbligatoria
Ingresso nei musei
Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota include”

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travelteam di Verona

 

 

 

 

 

 


Islanda – Trekking nella remota penisola di Hornstrandir (fiordi NW) e jeeptour – LUGLIO/AGOSTO 2018

Hælavíkurbjarg

In questo viaggio ci avventuriamo nella remota e selvaggia regione dei fiordi dell’Ovest.  Hornstrandir è l’estrema propaggine nord-occidentale dell’isola, il regno della volpe artica, delle scogliere popolate dai pulcinella di mare e da altre innumerevoli specie di uccelli. Attraversiamo in autonomia, con un trekking senza particolari difficoltà tecniche, questa regione rimasta disabitata fino agli anni ’50 ed ancora oggi raggiungibile solo con la barca. Cinque giornate di trekking in un ambiente solitario e incontaminato che unite ad un jeeptour nella parte occidentale dell’isola e al celebre Golden Circle rendono questo viaggio un’esperienza unica.

1°giorno: Aereo dall’Italia – arrivo a Reykjavik e trasferimento in Ostello nel centro della città.

2°giorno: Iniziamo il nostro viaggio  dirigendoci verso Nord, percorriamo la pittoresca penisola di Snaefellsnes, su cui svetta l’imponente vulcano Snaefell, dal quale Jules Verne ha fatto iniziare il suo “Viaggio al centro della terra”. Lungo la strada possiamo ammirare Kirkjufell celebre montagna che deve il suo nome al profilo che ricorda una chiesa, fino a giungere nel pomeriggio a Stykkisholmur, grazioso paesino sulle sponde del Breidafjordur.

3°giorno: Oggi ci spostiamo verso Nord Ovest fino a raggiungere il punto più ad Ovest di tutta l’Europa. Lungo la strada possiamo ammirare la montagna di Helgafell, sacra per i cultori del dio Thor e sede del primo parlamento islandese. Attraverso paesini di pescatori e costeggiando caratteristiche scogliere e selvagge spiagge deserte raggiungiamo la guesthouse Bjarkaholt, dove pernottiamo.

4°giorno: Continuiamo a costeggiare i fiordi su una strada molto panoramica lungo la quale incontriamo la celebre cascata di Dynjandi. Proseguiamo il nostro viaggio fino Thingeyri, un tempo principale centro commerciale dei fiordi dell’Ovest. Da qui raggiungiamo Isafjordur, caratteristica cittadina con edifici risalenti al XVIII secolo. 

5°giorno: Trasferimento in mattinata  con imbarcazione sulla penisola di Hornstrandir a Hesteyri – trekking da Hesteyri a Latrar. Pernottamento in tenda

6°giorno:  Mattina dedicata alla visita della base abbandonata di Straumnes, ritorno a Latrar. Pernottamento in tenda

7°giorno: Trekking da Latrar a Fljotavik – pernottamento in tenda

8°giorno: Trekking da Fljotavik a Hesteyri – pernottamento in tenda

9°giorno: In mattinata trekking nei dintorni di Hesteyri, nel pomeriggio trasferimento in barca da Hesteyri a Isafjordur.

10°giorno: Da Isafjordur ci spostiamo verso Sud, lungo la strada visitiamo le cascate Hraunfossar e Barnafoss fino ad arrivare ad Husafell dove pernottiamo nel campeggio locale – pernottamento in tenda

11°giorno: Tramite l’avventurosa pista F550 ci dirigiamo verso Thingvellir dove possiamo ammirare la frattura della dorsale oceanica emersa e la prima forma di parlamento europeo, successivamente raggiungiamo i geyser di Geysir e le acque dorate della cascata di Gullfoss. Rientro in città a Reykjavik.

12°giorno:  Trasferimento all’aeroporto di Keflavík e partenza

Date: da definirsi per gruppi pre-costituiti (LUGLIO/AGOSTO)

Costi: chiedi un preventivo

La quota include:

Trasferimento da e per l’aeroporto con Flybus
Guida geologo esperta dell’Islanda
Trasferimento in barca a/r da Isafjordur a Hesteyri
Tende fornite dall’organizzazione
Pernottamenti in Guesthouse o Ostello a Reykjavik,  Stykkisholmur, Bjarkaholt e Isafjordur 
Colazioni e cene per tutta la durata del viaggio escluse le giornate a Reykjavik

La quota non include:
Volo aereo dall’Italia: quotazione su richiesta
Pranzi
Assicurazione medico/bagaglio e annullamento obbligatoria
Tutto quello non espressamente citato nella ”quota include”


Islanda – Maratona di Reykjavik – AGOSTO 2017

Per chi ha già corso diverse diverse maratone e vuole cimentarsi con questa competizione in uno dei luoghi più affascinanti del pianeta; o semplicemente per chi vuole provare per la prima volta quest’emozionante esperienza unendola alla visita delle bellezze naturali dell’isola. Ecco un modo diverso di visitare l’Islanda, un’esperienza a stretto contatto con la popolazione locale che ormai ha fatto della corsa e dell’attività sportiva un vero e proprio stile di vita.

Programma:

1°giorno: Keflavik -Reykjavik
Arrivo all’aeroporto di Keflavík, trasferimento in hotel e pernottamento.

2°giorno: Reykjavik -Thingvellir – Geysir – Gullfoss – Kirkjubæjarklaustur
Incontro con le nostre guide e partenza per un’avventura di 3 giorni. In questa prima giornata effettuiamo  una delle escursioni  più famose d’Islanda, il “Golden Circle”.  Visitiamo il Parco Nazionale di Þingvellir, luogo simbolo per la storia d’Islanda, sede dell’antico parlamento. L’area ha anche un notevole interesse geologico essendo  visibile la zona di frattura tra la placca nord-americana e quella europea. Proseguiamo per visitare l’imponente cascata di Gullfoss (Cascata d’Oro) e i geyser di Geysir e Strokkur. Ci dirigiamo poi in direzione sud-est fermandoci alla cascata di Seljalandsfoss fino a giungere a Kirkjubæjarklaustur dove trascorriamo la notte all’hotel Laki.

giorno: Kirkjubæjarklaustur – Skaftafell – Svartifoss – Jokulsarlon – Kirkjubæjarklaustur
Dopo la prima colazione ci dirigiamo verso est. Visitiamo il Parco Nazionale di Skaftafell dove con una breve escursione è possibile ammirare l’affascinante cascata Svartifoss. Da lì si arriva alla Laguna Glaciale di Jökulsárlón, dove i grandi icebergs staccatisi dal fronte del ghiacciaio Vatnajokull raggiungono direttamente il mare. In serata ritorno a Kirkjubæjarklaustur. Cena e pernottamento all’Hotel Laki.

4° giorno: Kirkjubæjarklaustur -Vik – Dyrhólaey – Reykjavik
Ritorno a Reykjavík. Sulla strada ci fermiamo alla meravigliosa spiaggia di sabbia nera di Reynisdrangar e alla suggestiva penisola di Dyrhólaey dove è luogo di nidificazione delle Pulcinella di Mare e paradiso del birdwatching. Da lì partiamo alla volta di Skógar dove visitiamo un interessante museo sul folclore islandese.
Successivamente ci fermiamo  alla centrale geotermica di Hellisheiði, dove assistiamo ad un breve documentario sulla nascita dell’Islanda e alcuni interessanti pannelli didattici ci spiegano come viene utilizzata l’acqua calda della sorgente per sviluppare l’energia elettrica che alimenta la città di Reykjavík. Nel pomeriggio arriviamo in città.

5°giorno: Reykjavik
Mattinata a disposizione per attività individuali. Nel primo pomeriggio ritrovo al centro sportivo Laugardalshöll dove viene allestito il Marathon Expo. In serata “Pasta Party”.

6° giorno: Reykjavik
La partenza della Maratona è prevista alle 09.40. La Maratona di Reykjavík è una Maratona ufficiale cronometrata dal sistema Championship. Al termine, ingresso libero in tutte le piscine e centri benessere di Reykjavík. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento

7° giorno: Keflavik – Reykjavik
Trasferimento all’aeroporto di Keflavík e partenza

Date 2017:

Costi:

per meno di 7 persone quotazione su richiesta

La quota include:
Trasferimento da e per l’aeroporto con flybus di linea
Notti in Hotel*** con servizi in camera
Prima colazione
Trasporto per tutta la durata del viaggio
Iscrizione alla maratona
Guida italiana laureata in geologia
Cena del 2° e 3° giorno

La quota non include:

Volo aereo: quotazione su richiesta
Supplemento singola
Assicurazione medico/bagaglio e annullamento obbligatoria
Pranzi
Tutto quello non espressamente indicato

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travelteam di Verona


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Islanda – Capodanno alla Laguna degli Iceberg – DICEMBRE 2017/GENNAIO 2018


Un viaggio per scoprire l’Islanda sotto una veste insolita. Nel periodo invernale, quando le notti sono buie e i cieli tersi, si possono osservare alcune delle più belle manifestazioni del fenomeno dell’aurora boreale. E non c’è modo migliore per iniziare l’anno nuovo, di un brindisi sulla riva della Laguna Glaciale…

Tour esclusivo per massimo 4 persone

Itinerario:

1° giorno: Keflavik – Reykjavik
Arrivo all’aeroporto di Keflavik, trasferimento in Hotel a Reykjavik.

2° giorno:  Reykjavik – Thingvellir – Geysir – Gullfoss – Seljalandsfoss – Skogafoss – Vik
La mattina partiamo per l’escursione nota come “Golden Circle” in cui possiamo ammirare la frattura della dorsale oceanica emersa e la prima forma di parlamento europeo nel parco naturale di Thingvellir, i geyser di Geysir e le acque dorate della cascata di Gullfoss. Ci spostiamo in direzione sud e lungo il tragitto ci fermiamo ad ammirare le cascate di Seljalandfoss e Skógarfoss. Pernottamento a Vik.

3°giorno: Vik – Hofn

Proseguiamo fino a Kirkjubæjarklaustur, piccolo villaggio abitato un tempo ancor prima dei vichinghi dai monaci irlandesi. Sosta al parco Nazionale di Skaftafell dove con una breve camminata raggiungiamo la cascata Svartifoss per ammirare gli imponenti basalti colonnari che ne costituiscono il salto. Prima di arrivare alla Laguna Glaciale ci fermiamo ad esplorare alcune delle numerose lingue glaciali del Vatnajokull. La sera a Jökulsárlón abbiamo tutto il tempo per godere del suggestivo scenario creato dagli innumerevoli iceberg che si staccano dal fronte del ghiacciaio. Se le condizioni meteo lo consentono, possiamo fare un brindisi per l’ultimo dell’anno in riva alla Laguna Glaciale, avvolti dalle magiche luci del nord. Pernottamento a Hofn.

4°giorno: Hofn – Kirkjubæjarklaustur
Dalla Laguna Glaciale comincia il ritorno verso Kirkjubæjarklaustur, lungo il percorso abbiamo ancora modo di osservare i magnifici paesaggi ammantati dalla neve e le numerose cascate che caratterizzano le nere falesie della costa.

5° giorno: Kirkjubæjarklaustur – Reykjavik
Di ritorno alla capitale, ci fermiamo alla meravigliosa spiaggia di sabbia nera di Reynisdrangar e al caratteristico villaggio di Vík, costeggiando lo sconfinato ghiacciaio Vatnajökull. Possiamo ammirare il magnifico promontorio di Dyrholaey.

6°giorno: Reykjavik
Visita della città di Reykjavik.

7°giorno: Reykjavik – Keflavik
Rientro in Italia.

Date: dal 29/12/2017 al 4/1/2018

Costi: 1700 € + volo 

La quota include:

Guida geologo/naturalista italiano
Alloggio per tutta la permanenza in guesthouse
Tutte le cene tranne quelle di Reykjavik
Trasporto e carburante
Trasferimento dallʼaeroporto a Reykjavík e viceversa

La quota non include:

Volo aereo: quotazione su richiesta
I pranzi durante il viaggio
Assicurazione medico/bagaglio/annullamento obbligatoria
Tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota include”

La direzione tecnica del viaggio è affidata all’agenzia Top Travelteam di Verona